Impianti d'irrigazione in inverno

Allo stesso modo in cui ghiacciano i prati e il parabrezza delle auto non parcheggiate in garage, non dimentichiamoci che anche gli impianti di irrigazione possono essere preda delle gelate invernali e tardo-autunnali. Come fare allora per salvaguardarli dalle temperature rigide?

Il tuo impianto d’irrigazione può superare indenne la stagione fredda grazie a pochi accorgimenti da mettere in atto. Qualunque sia il tipo di sistema d’irrigazione di cui disponi, in primis dovrai ricordarti sicuramente di togliere le pile di alimentazione per eludere il rischio di ossidazioni; vediamo ora invece i consigli specifici per tipologia di impianto per una corretta manutenzione invernale.

Se hai installato un sistema d’irrigazione interrato, per prima cosa devi chiudere la valvola a saracinesca situata prima delle elettrovalvole. Elimina poi l’acqua rimasta all’interno di ciascuna attivandole per un paio di minuti. Tienile coperte con silicati o altro genere di isolante termico qualora fossero collocate in un pozzetto esterno. Infine, smonta i filtri dell’acqua e puliscili.

Se invece il tuo è un impianto a goccia, le raccomandazioni da osservare sono le seguenti. Chiudi il rubinetto cui è collegato l’impianto di microirrigazione. Apri manualmente una delle aperture per lasciare defluire l’acqua dai tubi e dal programmatore. Stacca e riponi quest’ultimo in un posto al coperto, dove le temperature non scendano sotto i 3°C.

Hai letto e seguito tutte le istruzioni attentamente? Allora potrai essere certo che la prossima primavera ti ritroverai con un impianto d’irrigazione perfettamente funzionante, pronto a svolgere la sua mansione.